mar
21
apr
-02
Data: 21. marzo 2017 19:30 - 2. aprile 2017 15:30
Luogo: Torino

"Una Casa di Bambola" al Teatro Carignano di Torino

Al Teatro Carignano di Torino va in scena "Una Casa di Bambola" di H. Ibsen con adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah. Dal 21 marzo al 2 aprile 2017.

Scritto da Ibsen nel 1879, Casa di bambola è sempre stato identificato come il manifesto dei diritti delle donne e del loro ruolo nella società.
La regia penetra negli strati dell’ affascinante universo di questa casa, per esplorare la profonda crisi di identità del “maschile” distanziandosi dalle facili interpretazioni che hanno spesso accompagnato il testo e il personaggio di Nora, la sua protagonista. Nora gioca a fare la bambola per imprigionare il marito nel suo ruolo di maschio, fino a quando si stufa e cambia radicalmente, facendolo precipitare in una profonda crisi.

È proprio questo il momento in cui si condensa l’attenzione di Andrée Ruth Shammah, che da regista donna, posa il suo sguardo non sulla donna che si ribella, bensì sulla solitudine dei personaggi maschili del testo, tutti interpretati dall’estro espressivo di Filippo Timi. Accanto all’attore umbro, nel ruolo di Nora, per la terza volta protagonista in uno spettacolo di Andrée Shammah, Marina Rocco.

Il nuovo allestimento di Andrée Ruth Shammah risulta a dir poco rivoluzionario, se non inedito (...) bravissimi Filippo Timi e Marina Rocco (...). La regista firma una felicissima messinscena , felicissima anche perchè si ride per due ore e mezza delle tre totali; poi si piange. (...) Sapiente anche l’imbastitura circolare e metateatrale della recita (...) Non sarà femminista, però che femmina questa Nora!

di Henrik Ibsen
traduzione, adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah
con Filippo Timi
Marina Rocco nel ruolo di Nora
e con la partecipazione di Mariella Valentini
e con Andrea Soffiantini, Marco De Bella, Angelica Gavinelli, Paola Senatore
spazio scenico Gian Maurizio Fercioni
elementi scenici Barbara Petrecca
costumi Fabio Zambernardi in collaborazione con Lawrence Steele
luci Gigi Saccomandi
musiche Michele Tadini


Bookmark and Share